EnneaMediCina: Qigong, l’antica visione orientale della PNEI – Parte II

di Liliana Atz La visione occidentale Ogni individuo è il risultato di un lavoro sottile, nervoso, endocrino, ormonale, come conferma anche la psiconeuroendocrinoimmunologia. L’apparato endocrino o sistema ormonale è rappresentato da un insieme di ghiandole e cellule, le quali secernono delle sostanze chiamate ormoni. Il sistema endocrino amministra il funzionamento dell’organismo umano in concorso con…

EnneaMediCina: Qigong, l’antica visione orientale della PNEI

di Liliana Atz Introduzione Le antiche “pratiche di lunga vita” di matrice sciamanica, si perdono nella notte dei tempi della storia cinese. In un mondo pericoloso e misterioso, l’uomo dell’antichità cercò il modo di armonizzarsi e di sopravvivere nell’ambiente in cui viveva. Attraverso l’osservazione delle leggi di natura, egli cercò di interpretare il volere di…

Ecco quanto siamo piccoli rispetto all’universo

Da non dimenticare che è ormai comprovato che la respirazione praticata nel Tai Chi Chuan, consentono un maggiore controllo del dolore. Probabilmente per effetto di stimolazioni indotte dalla respirazione addominale su cellule midollari inibitorie oppure attraverso la liberazione di endorfine ed encefaline (sostanze antalgiche), vengono ad essere stimolate le cellule G midollari che hanno il compito di “chiudere il cancello all’ingresso del dolore nell’organismo”.

Meridiani energetici del corpo umano

Nell’uomo, secondo i criteri della medicina tradizionale cinese, il Qi fluisce incessantemente attraverso linee di scorrimento invisibili, i meridiani, che presiedono alla circolazione dell’energia nel corpo umano. Vi sono 12 meridiani principali (jingmai), 8 meridiani straordinari (qijingmai), 15 meridiani longitudinali (bieluomai), 12 meridiani trasversali (luomai), 12 meridiani distinti (jingbiemai), 12 meridiani tendino-muscolari (jingjinmai) e 12 zone cutanee (pibu). I meridiani costituiscono e garantiscono l’unione uomo-cosmo.

Fonte: http://www.veratronero.com/p/meridian…

La preghiera del dragone

Nella Cina del boom economico e della corsa verso il benessere materiale, cresce anche il bisogno di spiritualità che tradizionalmente si esprime nella devozione a mille diverse divinità, legate alla grande varietà antropologica e culturale di un immenso paese multietnico. Ma in Cina sono in fortissimo aumento anche i fedeli delle grandi religioni del mondo. La repubblica popolare cinese è ufficialmente uno stato ateo che, secondo la costituzione varata nel 1978, garantisce la libertà di culto. Buddismo, taoismo, islamismo, cattolicesimo e protestantesimo

Tai chi: l’arte di stare bene

Una volta, tanto tempo fa, era una disciplina marziale. Oggi il Tai Chi è l’arte del benessere, uno dei prodotti pregiati della cultura cinese, amato da milioni di praticanti in tutto il mondo. Difficile distinguere le varie componenti che rendono unica questa “meditazione in movimento”. Arte di difesa, appunto, danza armoniosa o ginnastica dolce?

Ognuna di queste definizioni sarebbe insufficiente, tutte insieme forse risultano utili a definire la singolare disciplina. Il punto centrale – come spiega a Tg1 Persone il Maestro Ming Wong – è conseguire l’armonia delle energie che animano il corpo e la mente dell’uomo.

Obiettivo questo – aggiunge – tanto più obbligato in Occidente, dove una visione eccessivamente competitiva della vita provoca stress e rischia di minare la salute degli individui.

La fortuna del Tai Chi è intatta anche in Cina: facilissimo trovare soprattutto all’alba nei parchi delle città quanti non inizierebbero la loro giornata di lavoro senza gli eleganti e salutari movimenti dell’antichissima pratica.

Il link al video

Oroscopo cinese 2014: l’anno del cavallo

Il calendario cinese è basato sul movimento della luna rispetto al globo terrestre, ed è per questo che è anche conosciuto come “calendario lunare”. Il calendario lunare cinese è il più lungo registro cronologico nella storia e parte nel 2637 A.C., anno in cui fu introdotto il primo ciclo zodiacale. Un ciclo completo dura 60 anni ed è composto da 5 cicli semplici di 12 anni ciascuno. Il settantottesimo ciclo è cominciato nel febbraio 1984, e si concluderà nel febbraio 2044. Esiste una leggenda riguardo allo zodiaco cinese e a come ai 12 segni furono assegnati 12 animali diversi, quelli che per intenderci vengono usati oggi dai cinesi per distinguere l’anno di nascita, le caratteristiche ed il destino di ogni persona.

La lingua cinese e la scrittura ideografica

La lingua e la scrittura rappresentano senza dubbio gli elementi più caratteristici della cultura di ogni popolo e di quella di ogni singolo individuo: sono infatti la sintesi del metodo usato di osservazione-descrizione-lettura-codificazione-interpretazione del reale che ogni popolo eredita dalla sua storia così come ogni individuo di quel popolo dai suoi genitori e dagli antenati, per svilupparlo nel presente e tramandarlo nel futuro tramite le generazioni successive.