Profumi e sapori in cucina – parte 2

Considerata simbolo di felicità, indicata dagli antichi Romani come rimedio per la cura di molti disturbi tra cui contusioni e problemi agli occhi, veniva chiamata “mazurana” ed è forse proprio dal nome dato all’erba dai Romani, che è derivato il nome maggiorana di oggi. Un’antica leggenda narra che, fu la dea dell’amore Afrodite a coltivare per la prima volta la maggiorana conferendole il suo tipico aroma.

Dettagli

Profumi e sapori in cucina – parte 1

Le erbe aromatiche costituiscono il fondamento per qualunque tipo di ricetta si debba preparare; infatti valorizzano gli alimenti esaltandone, al pari del sale, sapore ed aroma.
Un tempo il sale, assai difficile da trovare, veniva sostituito da spezie ed erbe aromatiche.
Oggi, con la disponibilità del sale, le erbe sono state decisamente confinate ad un utilizzo sporadico e saltuario, provocando, di fatto, una notevole perdita, poiché contengono numerosi principi nutritivi, vitamine e minerali utili nella digestione.

Dettagli

Cereali: il riso

E’ il cereale alla base dell’alimentazione delle popolazioni asiatiche. E’ coltivato in Cina da oltre 6.000 anni e prende origine da piante selvatiche, ancora esistenti. La sua importanza è sottolineata dal fatto che nella lingua cinese classica l’ideogramma del riso simboleggia anche l’agricoltura.
禾 chicco o stelo, pianta di riso

Dettagli

Primavera: liberare il corpo dalle tossine

La primavera è il tempo dei germogli, della natura che si risveglia, è il momento di liberarsi dalle tossine accumulate nel corso dell’inverno. Insomma è il momento migliore per de-tossificare il nostro organismo, consumando i cibi che ci offre la natura, rispettando in questo modo un equilibrio a cui ci stiamo sottraendo da tempo e che sicuramente non aiuta il nostro corpo.

Dettagli