Il Tai Chi Chuan e le patologie ortopediche

L’utilizzo del Taijiquan nelle patologie ortopediche e muscoloscheletriche è un alternativa terapeutica che può potenziare molto la pratica della fisioterapia ortopedica. E’ una forma di esercizio che riconosce la connessione mente/corpo. I movimenti sono graziosi e controllati, percorrendo tutto l’arco di movimento di ogni articolazione. Non c’è impatto sulle articolazioni stesse. La cadenza lenta e ritmica è coordinata col respiro. I movimenti mobilitano tutte le risposte posturali e sfidano i sensi propriocettivi.

Dettagli

La respirazione del Tai Chi Chuan

Da non dimenticare che è ormai comprovato che la respirazione praticata nel Tai Chi Chuan, consentono un maggiore controllo del dolore. Probabilmente per effetto di stimolazioni indotte dalla respirazione addominale su cellule midollari inibitorie oppure attraverso la liberazione di endorfine ed encefaline (sostanze antalgiche), vengono ad essere stimolate le cellule G midollari che hanno il compito di “chiudere il cancello all’ingresso del dolore nell’organismo”.

Dettagli

La salute di ogni giorno

L’ALTRA MEDICINA – Uno studio, che ha rivisto 47 ricerche precedenti, conferma che la ginnastica cinese migliora cuore e polmoni negli anziani e riduce l’ansia.

Nato dall’incontro di arti marziali e di pratiche tradizionali per garantire salute e longevità, il Tai Chi sembra effettivamente in grado di offrire numerosi benefici tanto al corpo quanto alla mente.

Dettagli

Il Tai Chi Chuan e le patologie cardiovascolari

Uno studio alla National Taiwan University pubblicato nel Journal of Alternative and Complementary Medicine nel settembre 2008, ha dimostrato che il Taijiquan incrementa in modo significativo la capacità ginnica, abbassa la pressione del sangue e migliora i livelli di colesterolo, trigliceridi, insulina e proteine C-reattive in persone ad alto rischio di patologie cardiovascolari.

Dettagli