Il Tai Chi Chuan e le patologie ortopediche

L’utilizzo del Taijiquan nelle patologie ortopediche e muscoloscheletriche è un alternativa terapeutica che può potenziare molto la pratica della fisioterapia ortopedica. E’ una forma di esercizio che riconosce la connessione mente/corpo. I movimenti sono graziosi e controllati, percorrendo tutto l’arco di movimento di ogni articolazione. Non c’è impatto sulle articolazioni stesse. La cadenza lenta e ritmica è coordinata col respiro. I movimenti mobilitano tutte le risposte posturali e sfidano i sensi propriocettivi.

La respirazione del Tai Chi Chuan

Da non dimenticare che è ormai comprovato che la respirazione praticata nel Tai Chi Chuan, consentono un maggiore controllo del dolore. Probabilmente per effetto di stimolazioni indotte dalla respirazione addominale su cellule midollari inibitorie oppure attraverso la liberazione di endorfine ed encefaline (sostanze antalgiche), vengono ad essere stimolate le cellule G midollari che hanno il compito di “chiudere il cancello all’ingresso del dolore nell’organismo”.

Il Tai Chi Chuan e le patologie cardiovascolari

Uno studio alla National Taiwan University pubblicato nel Journal of Alternative and Complementary Medicine nel settembre 2008, ha dimostrato che il Taijiquan incrementa in modo significativo la capacità ginnica, abbassa la pressione del sangue e migliora i livelli di colesterolo, trigliceridi, insulina e proteine C-reattive in persone ad alto rischio di patologie cardiovascolari.

I benefici del Tai Chi di Liliana Atz

Movimenti tranquilli, armonizzati con il respiro, morbidi, fluidi, ora tutto a un tratto energici per poi ritornare morbidi.

Per molti secoli il Tai Chi Chuan rimase segreto e insegnato esclusivamente all’interno di alcune famiglie, a pochi allievi privilegiati, ma tra la fine dell’Ottocento e la prima parte del Novecento esso venne diffuso in tutta la Cina, soprattutto come metodo di ginnastica per la salute.

Tai Chi: Vitalità in movimento di Liliana Atz

Il Tai Chi Chi Kung è un’antica disciplina psicofisica cinese che si basa sui principi della filosofia taoista. Questa tradizione considera l’universo come un campo di energia, risultato della perfetta interazione dei due principi cosmici fondamentali Yin/Yang, che costituiscono il simbolo del Tao e rappresentano il concetto più importante e caratteristico del taoismo. Attraverso la comprensione del cosmo, dell’universo e della natura si arriva, per il taoismo, alla comprensione di se stessi, alla propria crescita individuale.